Archivio tag: CTS

Qui forum

Si è riunito ieri presso il Salone dei Ministri in Viale Trastevere (sede del MIUR) il Forum Nazionale delle Associazioni Studentesche Maggiormente Rappresentative. Presenti: il ministro Profumo, il Capo Ufficio legislativo Di Nezza, i capi dipartimento Stellacci e Liberali, la dott.ssa Boda, gli assessori all’istruzione della Regione Lombardia, On. Aprea, e della Regione Emilia Romagna, dott. Bianchi, dei rappresentanti di Cittadinanzaattiva e una delegazione del CNSU. In rappresentanza del MSAC erano presenti Elena e Michele.

All’ordine del giorno una relazione da parte delle associazioni studentesche sull’avanzamento dei lavori dei tavoli tecnici su Diritto allo Studio, riforma dpr 567/96 sulla rappresentanza, edilizia scolastica e disabilità.

Il ministro ha ascoltato con molto interesse le associazioni studentesche apprezzando molto il fatto che fossero state presentate relazioni comuni sulle varie tematiche all’OdG. Profumo ha dato mandato al capo ufficio legislativo del MIUR di incontrare al più presto le associazioni studentesche per concordare tempistiche e modalità per la presentazione in Parlamento del ddl sul diritto allo studio e la firma del DPR di modifica del 567/96. Inoltre non appena verrà concluso l’iter sulla rappresentanza e sul diritto allo studio, si procederà con un lavoro sulla riforma degli OO.CC.

Grandi novità anche per la Carta “Io Studio” che probabilmente verrà estesa anche agli studenti universitari e che probabilmente diverrà una Carta prepagata di deposito dove sarà possibile caricare anche del denaro (proveniente anche dalle Borse di Studio o dai Prestiti studio): il Miur sta valutando alcune proposte concordate con PosteItaliane.

Nel pomeriggio si è tenuta anche la riunione dell’Osservatorio sulla disabilità a cui ha partecipato il MSAC in rappresentanza di tutte le associazioni studentesche: al centro della discussione il ruolo dei CTS (Centri Tecnologie Speciali).

Le relazioni delle associazioni studentesche: diritto allo studiorappresentanza

Per altre informazioni visualizza la cronaca #openforum su Twitter: https://twitter.com/#!/MicheleAzzoni